METAMORFOSI COLLECTION

Medusa

Questo modello è un occhiale di tipo “glasant” ed introduce con la figura di Medusa, la tematica del “potere dello sguardo” che seduce e pietrifica. L’occhiale narra la storia di Medusa, figlia di Forcide e Ceto, una fanciulla dai fluenti capelli biondi, che per collera fu trasformata da Atena, in un mostro dalla chioma di serpenti. Un primo riferimento a Medusa è la losanga (o rombo), simbolo dell’energia femminile, che arricchisce il naso dell’occhiale con lo scintillio di diamanti, incastonati a microgriffa.

Nella parte posteriore al naso, compresa tra la lente e le viti, è situata una placca traforata con tre M, la cui curvatura richiama il sinuoso movimento di un serpente. Anche sugli abbellitori ricorre il motivo della losanga che tridimensionalmente si sviluppa svasandosi verso l’interno. I 72 diamanti che rispettivamente li ricoprono, sono infatti disposti su una successione di tre piani, che convergono in fuga verso il centro. Qui compare un altro minuscolo rombo, smaltato a fuoco, contenente la M che lega il nome della Gorgone a quello del brand. La forma dell’asta dell’occhiale ricorda quella della spada, nobile arma che simboleggia il trionfo del bene; usata da Perseo, nipote di Acrisio re di Argo, per recidere la testa a Medusa.

Particolare attenzione va rivolta agli abbellitori a losanga, che sono metafora dello scudo e dello specchio e ricordano le gesta dell’eroe quando sconfisse la tremenda Gorgone, guardandola attraverso lo scudo lucido donatogli da Atena. La micro scultura della testa di Medusa, da sempre emblema di repulsione e fascino, è custodita nella galleria posteriore dell’asta, così come Perseo la riponeva nella sua magica sacca (kibisis). Assume in questo modo una funzione di talismano, che protegge chiunque la porti con sé. Sul retro dell’asta sono presenti delle incisioni in greco, che riportano le seguenti parole: “Gorgone spaventoso” - “Medusa colei che domina’’. Al fianco di questi compare per la prima volta il nuovo marchio dell’azienda, con la M ruotata di 90° verso destra e specchiata.

Con sentimento e chiarezza di intenti, il Maestro Orafo Marco Mancini ha ideato questo modello, elevando Medusa e i suoi simboli a paradigma del contemporaneo. Idealmente la donna che indossa l’occhiale, come un moderno Perseo, guarda il mondo attraverso lo scudo, in cui si riflettono e si infrangono le immagini del reale, che filtrate dalle sfaccettature dei diamanti, le svelano la visione delle infinite realtà possibili.

MEDUSA: 3 Versioni
Oro 18 Kt: 36 gr. (Bianco, giallo o Rosa)
Diamanti taglio Brillante: 2,60 ct.
Lenti: Divel o Zeiss (Certificate)
Smalto a fuoco
Acetato di Cellulosa
Edizione Limitata: 30 Esemplari

(* Colori, acetati e le lenti possono variare senza preavviso. I pesi per oro e gemme preziose sono indicativi, potrebbero variare leggermente).